"Chiunque sia in grado di mantenere la capacità di vedere la bellezza non diventerà mai vecchio"
dom 24 settembre 2017

Chi siamo

La realizzazione della casa per anziani e del centro diurno integrato

Alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto del Presidente della Repubblica 1° dicembre 1971 n° 1337, in virtù del quale veniva eretta in Ente Morale la Fondazione "G. Brunenghi", seguì la nomina di un commissario straordinario per la costituzione degli organi amministrativi della "Fondazione" stessa.

Il primo Consiglio di Amministrazione si insediava il 7 aprile 1973. Procedeva quindi alla vendita degli immobili di proprietà per soddisfare le condizioni che stavano all’origine della Fondazione, realizzare cioè una casa per anziani.

Nell’anno 1977 si giunse alla approvazione di un progetto redatto dall’ing. Armando Edallo di Castelleone ed alla realizzazione dell’opera resa possibile anche dalla generosità e sensibilità delle sorelle Valcarenghi Maria Teresa e Laura di Castelleone che donarono un’ampia area posta in zona “Beccadello".

La nuova struttura veniva attivata il 1° giugno 1982 con il trasferimento degli ospiti dalla Casa di Riposo "Alberto Crotti", di Via Ospedale.

Dalla data di apertura fino al 1996 la struttura ha subito solo piccoli adeguamenti relativi soprattutto agli spazi comuni degli ospiti. Negli anni successivi sono stati invece realizzati corposi interventi di ristrutturazione e di ampliamento della struttura per adeguarla alle più recenti normative regionali e statali, nonché per la sistemazione delle aree esterne, la formazione di parcheggi e la viabilità, ed anche per la realizzazione del Centro Diurno Integrato.

Oggi la struttura risulta perfettamente adeguata agli standard strutturali previsti dalla legge ed ha una capacità ricettiva di 124 posti letto, oltre a 20 posti di Centro Diurno Integrato.